Come Critaly, società promossa da due ragazze under 30, il nostro scopo è quello di porre in primo piano un equilibrio tra musica, storia e modernità. Un obiettivo non semplice da realizzare, ma possibile grazie alla libertà di creazione dataci dalla tecnologia odierna. Sempre di più sarà possibile entrare nel vivo di ogni cosa, film, videogiochi e, perché no, la storia. 

La Critaly con l’opera Tutankhamon, oltre alle bellezze egizie, vuole promuovere la grandezza della creazione italiana, il made in Italy. Già lo fa portando con orgognlio il marchio del grande maestro siciliano, Lino Zimbone, compositore e creatore dell’ opera. Ma questo non ci bastava.

Ecco perché dal 2023, l’opera sarà accompagnata da un’esperienza virtuale in cui le persone potranno tuffarsi come in un viaggio nel tempo.

A tre mesi prima della data della prima, verrà installata una tensostruttura a forma di piramide nella città di riferimento, nella quale gli ospiti, contornati e accompagnati dai loro protagonisti preferiti della storia egizia, potranno cimentarsi nell’attività che tutti noi preferiamo: lo shopping!

Uno stand per ogni prodotto, ovviamente italiano: vestiti, calzature, vini, cibo e molto altro ancora. Grazie infine alla realtà virtuale, ognuno di noi potrà vedere coi suoi occhi il processo di fattura di quel determinato prodotto, per promuovere la nostra amata creatività e qualità italiana.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *